3.6.5

ORDINANZA MUNICIPALE SUL MERCATINO DELL'USATO

del 27 novembre 2014

Il Municipio di Lugano, richiamati gli articoli 192 LOC, 44 RALOC e 105 RCom


ordina:


CAPITOLO I
Disposizioni introduttive

Art. 1
Campo di applicazione

Il Municipio di Lugano, in seguito chiamato "organizzatore", autorizza lo svolgimento di un Mercatino dell'usato. La presente Ordinanza disciplina le modalità di svolgimento dello stesso.


Art. 2
Definizione e scopo1.

Per "Mercatino dell'usato" si intende un evento in cui la popolazione può procedere allo scambio, alla vendita, al dono di beni di consumo privati.

2.

Esso è concepito per valorizzare il recupero di oggetti in disuso ma funzionanti e/o in buono stato.


Art. 3
Giorni, orari di apertura e luogo1.

Il Mercatino dell'usato si svolge nelle date indicate dal Municipio di anno in anno. Gli orari di apertura sono fissati dal Municipio.

2.

Il Mercatino si svolge al coperto, presso il Capannone di Pregassona, in Via Ceresio 25, e ha luogo con qualsiasi tempo.


CAPITOLO II
Disposizioni organizzative

Art. 4
Iscrizione1.

La partecipazione al Mercatino è subordinata all'iscrizione che va presentata all'organizzatore entro una settimana dalla data di svolgimento del Mercatino.

2.

Possono iscriversi unicamente persone residenti nel Comune di Lugano.

3.

L'iscrizione comporta una tassa di CHF 10.-- (1 tavolo intero) o CHF 5.-- (1/2 tavolo) per tutta la giornata (IVA 8% inclusa). Non sono ammesse estensioni del tavolo assegnato.

4.

La persona o le persone che sottoscrivono l'iscrizione sono i diretti responsabili. L'iscrizione non può essere effettuata da terzi e non è cedibile, così come pure gli spazi riservati.

5.

Le persone minori di 18 anni possono iscriversi unicamente se è garantita la presenza di un adulto per tutto il periodo di apertura del Mercatino, compreso il montaggio, la preparazione, lo smontaggio, lo sgombero e la pulizia finale. La sottoscrizione dell'iscrizione va fatta da tale persona adulta.


Art. 5
Merce1.

Possono essere posti in vendita e in scambio unicamente oggetti in sintonia con il carattere del Mercatino dell'usato.

2.

È fatto divieto agli espositori di vendere bibite o cibarie.

3.

È vietata la vendita di oggetti offensivi o contrari alla pubblica morale, nonché di merce o articoli la cui alienazione è sottoposta a restrizioni contemplate da leggi e normative di rango superiore.

4.

L'esposizione della merce deve presentarsi in modo decoroso. L'organizzatore si riserva il diritto di vietare la vendita o l'esposizione di prodotti ritenuti non in sintonia con il Mercatino.

5.

L'espositore che avesse materiale che non può appoggiare su un tavolo (per grandezza, peso, ecc.), può fotografarlo e mettere la foto in mostra. Esso si accorderà con l'acquirente interessato/a per mostrarglielo in un altro momento e luogo.


Art. 6
Prezzi

I prezzi della merce in vendita devono essere esposti e indicati in modo chiaro. Oggetti venduti ad un prezzo superiore di CHF 1'000.-- devono essere accompagnati da una certificazione attestante il valore e l'origine.


Art. 7
Montaggio e smontaggio1.

È possibile avvicinarsi con il veicolo al piazzale antistante il Capannone, unicamente allo scopo di carico e scarico del materiale e per il tempo strettamente necessario.

2.

A fine giornata tutto il materiale esposto e non venduto deve venir rimosso e lo smaltimento è a carico dell'espositore.

3.

La pulizia finale dello spazio assegnato è pure a carico dell'espositore. I rifiuti vanno gettati negli appositi contenitori.

4.

Il montaggio e lo smontaggio devono avvenire negli orari indicati dall'organizzatore.


Art. 8
Responsabilità degi espositori1.

L'espositore si impegna ad occupare unicamente l'area assegnata dall'organizzatore e a non lasciare incustodito il tavolo durante gli orari di apertura del Mercatino.

2.

Esso è responsabile del suo materiale, della gestione e della sicurezza del proprio stand. È esclusa ogni responsabilità dell'organizzatore e del Comune per eventuali danni o furti alla merce esposta.


Art. 9
Posteggi1.

Durante il montaggio e lo smontaggio degli stand, l'organizzatore non mette a disposizione posteggi.

2.

Fatta salva l'eccezione di cui all'art. 7 cpv. 1, è vietato parcheggiare sul piazzale davanti al Capannone e sulla via di accesso allo stesso.

3.

È fatto obbligo di lasciare libero il passaggio di entrata al Capannone a partire dalla via di accesso.


Art. 10
Sorveglianza

Il giorno del Mercatino sarà presente un responsabile del Comune che darà le necessarie indicazioni agli espositori.


Art. 11
Accesso

L'entrata al Mercatino è gratuita. Tutti hanno diritto di entrare al Mercatino dell'usato.


Art. 12
Assenze1.

In caso di assenza o di rinuncia occasionale alla partecipazione, gli espositori iscritti sono tenuti ad avvisare l'organizzatore almeno 3 giorni prima dello svolgimento del Mercatino.

2.

L'assenza non notificata nel termine prescritto comporta l'addebito dell'intera tassa d'iscrizione.


CAPITOLO III
Disposizioni amministrative e finali

Art. 13
Divieti1.

All'interno dei locali adibiti a Mercatino è proibito fumare.

2.

È fatto divieto agli espositori di installare un impianto di riproduzione musicale.


Art. 14
Contravvenzioni

Le infrazioni alla presente Ordinanza sono punite con la multa ai sensi degli art. 145 e segg. LOC. Sono inoltre riservate le sanzioni previste da altre leggi o regolamenti.


Art. 15
Contenzioso

Contro le decisioni del Municipio è data facoltà di ricorso al Consiglio di Stato entro il termine di 30 giorni dalla notifica. Le decisioni del Consiglio di Stato sono impugnabili al Tribunale cantonale amministrativo nei modi e nei termini di legge.


Art. 16
Abrogazioni

La presente Ordinanza sostituisce e annulla ogni disposizione con essa incompatibile o contraria.


Art. 17
Entrata in vigore

La presente Ordinanza entra in vigore alla scadenza del periodo di pubblicazione, riservati eventuali ricorsi ai sensi dell'art. 208 LOC.



PER IL MUNICIPIO

Il Sindaco:
Avv. M. Borradori
Il Segretario:
Lic. jur. M. Delorenzi

Risoluzione municipale del 27 novembre 2014

Esposta agli albi comunali nel periodo compreso tra il 4 dicembre 2014 e il 19 gennaio 2015